Schlötter si aggiudica il marchio TOP 100

Grazie al vigore innovativo dimostrato nel corso dell’anno passato, Dr.-Ing. Max Schlötter GmbH & Co. KG ha ottenuto il marchio TOP 100 per il 2021. Riservato alle piccole e medie imprese che si contraddistinguono per le loro prestazioni innovative, questo riconoscimento ha ormai raggiunto la sua 28a . In precedenza, Schlötter si è sempre distinta in termini innovativi per il suo processo di selezione scientifica.

Su incarico di compamedia, organizzatrice del concorso TOP 100, il prof. Nikolaus Franke, ricercatore nel campo dell’innovazione, e il suo team hanno valutato la capacità innovativa di Schlötter. La valutazione si è basata su 120 criteri, suddivisi in cinque categorie: capacità della dirigenza di incentivare l’innovazione, innovativi e organizzazione, orientamento esterno/Open Innovation e successi di innovazione. Nonostante si trattasse clima di innovazione, processi della prima volta che partecipava a questa competizione, Schlötter ne è uscita subito vincente.

Da Schlötter, l’innovazione vanta una lunga tradizione: l’azienda fu fondata già nel 1912 come laboratorio di ricerca di elettrochimica e la sede originaria ospita ancora oggi circa il 25% di tutti i dipendenti che lavorano allo sviluppo di nuovi processi di galvanizzazione. L’impegno di Schlötter nel campo della Ricerca & Sviluppo è evidenziato dal numero di brevetti nei settori di chimica e tecnica impiantistica depositati ogni anno. Dal 2018 al 2020, per esempio, 22 brevetti nazionali e internazionali sono stati depositati da dipendenti Schlötter. Negli ultimi due anni, invece, sono stati concessi un brevetto nazionale e nove internazionali, tra cui il brevetto EP 3481976 per la tecnologia SLOTOLOY ZN VX, un processo particolare ed efficiente in termini di risorse per la deposizione di zinco-nichel alcalino, che nel 2018 è valso all’azienda il premio per l’innovazione assegnato dal Land Baden-Württemberg.

TOP 100

“Questo premio significa molto per noi! È un chiaro segno degli ottimi risultati che le nostre attività di Ricerca & Sviluppo hanno prodotto, nonché un riconoscimento molto speciale per l’impegno dei nostri dipendenti, che lavorano ogni giorno all’insegna della tradizione del fondatore Max Schlötter: “Affidarsi al passato per costruire il futuro”.
Seguendo questo motto, ci adoperiamo costantemente per contribuire il più possibile a garantire la leadership tecnologica dei nostri clienti. La tutela delle nostre risorse ed elementi naturali fondamentali è un aspetto a cui attribuiamo la massima importanza. Per questo motivo, nell’ambito di molti dei nostri progetti ci ritroviamo a gestire anche questioni
di estrema rilevanza come la trasmissione dei dati, la mobilità del futuro e la chiusura dei cicli di materiali. Tutto questo è reso possibile dai nostri eccezionali team che compongono i diversi reparti dell’azienda!”, racconta Michael Zöllinger, Amministratore delegato di Schlötter.

Il prof. Nikolaus Franke, direttore scientifico di TOP 100, è rimasto colpito dall’eccellenza dimostrata dall’azienda di Geislingen. “Le imprese vincitrici del marchio TOP 100 puntano sempre a raggiungere il massimo livello di innovazione con le loro attività”, spiega.
Il 26 novembre arriverà un’ulteriore occasione per festeggiare: tutti i vincitori dell’edizione 2021 del TOP 100 si riuniranno a Ludwigsburg sul palcoscenico del 7° summit tedesco delle piccole e medie imprese (Deutscher Mittelstands-Summit) per ricevere le congratulazioni di Ranga Yogeshwar, giornalista scientifico che da dieci anni funge da mentore per la competizione sull’innovazione.

Schlötter alla TPCA 2020

Mentre gran parte dell’Europa è tornata in lockdown ed eventi e fiere vengono cancellati, in Asia la vita economica prosegue quasi come di consueto. La TPCA 2020, una delle più importanti fiere specialistiche al mondo in materia di industria dei circuiti stampati, si è infatti tenuta dal 21 al 23 ottobre 2020 a Taipei come da programma. Nonostante la minaccia del Coronavirus, il numero di partecipanti è sceso solo dell’1,7% rispetto all’anno precedente, attestandosi a circa 31.000 visitatori. Anche la Dr.-Max Schlötter GmbH & Co. KG ha preso parte all’evento. Assieme ad AGES, partner commerciale e di sviluppo di lunga data a Taiwan, Schlötter ha presentato gli elettroliti di rame per la metallizzazione tramite il riempimento delle vie (Via Filling) e l’attraversamento dei fori passanti (Through Hole) e il processo di metallizzazione diretta, compresi nell’attuale portfolio di prodotti. Al suo interno rientrano anche il processo di Superfilling SLOTOCOUP SF 40 per 5G (soluzione 3 in 1 per strati interni, nucleo e strati esterni), SLOTOCOUP SF 50 per 5G (soluzione 3 in 1 per strati interni, nucleo e strati esterni) e SLOTOCOUP 1960 (per circuiti stampati del settore automotive) nonché i processi di metallizzazione diretta SLOTOSIT PCB 3500 (basato sulla grafite), SLOTOSIT PCB 3700 (metallizzazione dell’ossido di grafite) e SLOTOSIT 3800 (metallizzazione mediante solfonazione).

L’innovativa metallizzazione del vetro SLOTOSIT SEA 2800

In occasione della fiera, per la prima volta è stata presentata la metallizzazione del vetro SLOTOSIT SEA 2800. Questo processo è ideale per metallizzare i substrati dei circuiti stampati in vetro normale o vetro da display oppure i fori passanti (Through Glass Vias, TGV) e ciechi (Blind Glass Vias, BGV) in vetro, per i quali finora si è ricorso principalmente alla polverizzazione catodica. Un promettente campo di applicazione per il processo SLOTOSIT SEA 2800 sono i display realizzati con la tecnologia MicroLED. I dispositivi provvisti di questa tecnologia non sono ancora disponibili per il mercato dei consumatori, ma le cose potrebbero cambiare molto presto. Più crescerà l’impiego di dispositivi come smart watch, smartphone o tablet per comunicare quotidianamente, maggiore sarà la necessità di display efficienti, innovativi e in grado di visualizzare una grande varietà di informazioni nel minor spazio possibile. SLOTOSIT SEA 2800 non utilizza l’acido fluoridrico, è facile da controllare e garantisce un’aderenza eccezionale dello strato di metallo al vetro. Questo processo consente inoltre di depositare strati dallo spessore elevato senza che sia necessaria alcuna delaminazione.

Matthias Hampel, PCB Technology Manager di Schlötter, ne trae delle conclusioni positive: “Il nostro nuovo processo di metallizzazione del vetro SLOTOSIT SEA 2800 ha riscontrato un grande interesse. Inoltre, sia i clienti che i visitatori della fiera hanno apprezzato molto il fatto che io sia venuto a Taiwan per fornire consulenza alla fiera nonostante la crisi e le restrizioni di viaggio causate dal Coronavirus”.

Nel campo dell’impiantistica,
Schlötter presenta il nuovo ed efficiente contatto ad alta tensione

Gli impianti galvanici sono soggetti a elevati requisiti di robustezza, trasferimento di potenza e protezione antincendio. Al fine di soddisfarli al meglio, il reparto di tecnica impiantistica di Dr.-Ing. Max Schlötter GmbH & Co. KG ha attinto alla sua pluriennale esperienza nella costruzione di impianti galvanotecnici per sviluppare un nuovo contatto ad alta tensione, per il quale a giugno del 2020 è stato rilasciato un modello di utilità (n. 20 2020 103337).

Il nuovo contatto ad alta tensione si contraddistingue per la sua forma compatta, l’isolamento ridondante e il monitoraggio della temperatura. L’apertura di inserimento ben definita e il controllo ottimale del posizionamento consentono di collocare il supporto del prodotto in maniera precisa garantendo comunque il contatto.

Grazie all’elevata pressione di contatto, l’isolamento e il monitoraggio della temperatura, il contatto ad alta tensione assicura una protezione antincendio ottimale, nonché un trasferimento di potenza eccellente e una forma compatta. Se impiegato con il raffreddamento opzionale dell’acqua, questi vantaggi diventano ancora più evidenti. Il contatto ad alta tensione è costituito da componenti standard, non richiede l’uso di utensili per la manutenzione e si presta all’installazione in diverse condizioni grazie alla forma compatta.

Il contatto in questione è utilizzabile fino a 3.500 ampere senza raffreddamento dell’acqua e fino a 7.000 ampere con il raffreddamento.

Für weitere Informationen wenden Sie sich bitte an: technik@schloetter.de